Crea sito

Povero Cristo?

scritto da Profeta Incerto
Gen 3

Bottega Compro Oro Incenso & Mirra

Si sa che la Chiesa ha sempre sostenuto l’idea di un Gesù estremamente povero fin dalla nascita1.

Ogni anno, nel presepe, tutti i buoni cattolici rappresentano graficamente l’indigenza del nascituro attraverso la grotta, la mangiatoia, il bue, l’asinello, il freddo e il gelo.

Tutto questo fino al 6 gennaio, giorno in cui arrivano i tre Re Magi2 e portano a Gesù, ancora in fasce, doni in oro incenso e mirra.

E guarda un po’, ogni anno proprio quel giorno si smonta tutto in fretta e furia e fine della storia via tutto negli scatoloni se ne riparla l’anno prossimo da capo con la capanna, il freddo, il gelo, ecc.

Oro, incenso e mirra. Doni dall’alto valore simbolico, certamente, nondimeno a quei tempi squisitissimi anche come beni rifugio.

Eppure si insiste sempre con questa storia che Gesù Bambino era povero, mamma mia com’era povero, guarda lì che povero che era…

A me quando sono nato m’hanno regalato due ciucciotti e un bavaglino, vedete un po’ voi.

Certo, Gesù povero lo è stato. Per 12 giorni.

Che succede nel presepe dal 7 di gennaio?

Cosa c’ha fatto la Sacra Famiglia con l’oro, l’incenso e la mirra donata dai Re Magi?

E quanto oro e incenso e mirra i Magi hanno donato a Gesù? Non si saranno fatti tutta quella sfacchinata dietro la cometa a dorso di cammello per portare un braccialettino o un sottobicchiere: vai a omaggiare il Re dei Giudei, mica Pippo lo Stagnaro, come minimo avranno portato once e once delle preziose sostanze3, una bella svolta per la vita di un falegname e di una ragazza madre.

Che ne ha fatto Gesù di tutto quel scusate il termine ben di Dio?

Come mai a un certo punto sparisce da tutte le cronache e ricompare a trentanni?

Pensateci tra una calza e uno spumantino4.

Nella foto: tipica bottega dell’epoca che per
qualche motivo non si vede mai in un presepe.

  1. Cristo “si è fatto povero per voi” (2Cor 8,9) (N.d. Esegeta). []
  2. O era la Befana?… Maledetti pagani, non fate che confondermi! []
  3. Le unità di peso comuni in tutti i paesi medio-orientali erano allora sicli, mine e talenti. Once non so come gli è venuto. (N.d.Esegeta). []
  4. Tra l’altro per rispondere definitivamente alle millenarie critiche sull’opulenza della Chiesa cosa c’è di meglio di un Gesù Cristo anche lui pieno d’oro? Cazzo ma ve le devo proprio suggerire tutte io? []

Tags: , , , , , , , , , ,

Categorie: Appunti Eretici


3 Commenti a “Povero Cristo?”

  1. na 'nticchia è pocoNo Gravatar ha detto:

    bisogna vedere che hanno fatto di oro incenso e mirra i tre genitori ai quali sono andati i doni, molti diranno li hanno usati per crescerlo, idem i bambini in strada per ricevere l’elemosina, gesù è stato incastrato, è rimasto nelle maglie dei ladri-donatori e dei genitori sia in termini di linguaggio che di vita reale, incastrato significa che nonostante tu non chiedi niente di niente a nessuno c’è qualcuno che te ne fa uno anche solo uno un giorno per acquietarsi la coscienza e fare ridistribuzione di quello che ha rubato-accumulato o semplicemente perché gli stai simpatico in realtà lo fa, inconsapevolmente o no, per incastrarti e incastrarsi, gesù non è riuscito a strane fuori fino ad abbassarsi ai ladri-donatori in forma di vendetta nel tempio e anche con i genitori, in altri termini ha fallito rivelando di essere l’effetto di una causa……….io e Io salùt

  2. AnnaNo Gravatar ha detto:

    Cari fratelli cattolici che non leggete la Bibbia… C’è una storia che racconta che cosa fa Gesù dopo il 6 gennaio, ed è anche un evento dove un po di oro potrebbe servire. Comunque, non ci avevo mai pensato a che cosa hanno fatto con quei regali prima. Dunque chapeau!

  3. antonio mioNo Gravatar ha detto:

    cara Anna sorella cattolica, scommetto quello che vuoi che Tu la bibbia non l’hai letta. Se Tu avessi letto la bibbia attentamente non saresti più cattolica.

Lascia un Commento