Crea sito

Articoli Taggati ‘Cibo’

Lettere al Profeta Incerto

scritto da Profeta Incerto
Ago 1

Sigillo del Profeta Incerto

Profeta,tra pochi giorni partirò per le vacanze  (finalmente!!!!),so che è un pò tardi ma non avresti qualche miracoloso consiglio dietetico da darmi in vista della fatidica “prova costume”? 😉 Nicoletta

Come no.

Vedi, Nicoletta, nonostante il parere contrario di illustri nutrizionisti di ‘sto cazzo, che ritengono un controsenso la cosiddetta “cucina dimagrante”, io sono convinto che la cucina dimagrante esista eccome.

Per l’esattezza i piatti dimagranti sono infiniti.

Vediamo un esempio: i rigatoni alla carbonara.

Il segreto per rendere dietetico questo succulento piatto consiste nell’utilizzare delle uova freschissime, acquistabili da un contadino che viva a non meno di 10 Km da casa tua e che raggiungerai a piedi, di corsetta (hop hop hop), il guanciale invece (non la pancetta, sciagurata) lo puoi prendere anche al supermercato davanti casa, basta che la tua lista della spesa comprenda anche 2 casse di bottiglie d’acqua gassata che porterai una in una manina e l’altra nell’altra fino al settimo piano del palazzo dove abiti, sempre di corsetta (hop hop hop hop).

Soffriggi il guanciale in abbondante olio extrave… è finito? Nessun problema, posa le bottiglie d’acqua e vola a rifornirtene dal tuo contadino di prima (hop hop), che ce l’ha genuino.

Scola al dente, servi calda e abbondante.

In generale si dà che un piatto è dimagrante quando consumi più calorie a prepararlo di quante te ne renda a mangiarlo.

Segui questa semplice dieta, Nicoletta, e i tuoi disgustosi rotoli di trippa svaniranno come per miracolo dopo un ragionevole numero di bagordi.

Hai un quesito per il Profeta? Scrivi a:
[email protected]


Lettere al Profeta Incerto

scritto da Profeta Incerto
Mag 31

Prahlad Jani santone indiano

Allora, quello nella foto si chiama Prahlad Jani, invece il seguente messaggio è di Indie Travel, originariamente postato a commento di un recente articolo, e a cui dedico un post tutto per sé così da permettermi una più agevole risposta e questa pallosissima introduzione.

o tracciabile (come la carne della coop) profeta incerto, anch’io ho una domanda per te.
cosa pensi del cibo?quale è il rapporto che vi lega?
non vorrei sembrare ardita ma son sicura di averti visto, durante un lungo pomeriggio piovoso, adocchiare più volte un vassoio di pasticcini e una bottiglia di spumante lasciati incustoditi su una panchina dell’università. questo episodio mi ha fatto sorgere il lacerante dubbio che ti sottopongo.

Cara Indie Travel, schiere di santoni hanno dimostrato coi loro digiuni pluriennali che il cibo non è necessario alla sopravvivenza umana. Recente è il caso dell’indiano Prahlad Jani (nella foto) che si dice abbia digiunato ininterrottamente per 74 anni.

Che dire.

Grazie, santoni indiani.

Grazie per la vostra scoperta.

Prima di voi erano in molti a chiedersi: “a parte il sesso che è scontato, a cos’altro possiamo rinunciare per rendere la nostra vita ancora più miserevole?”

In risposta ai santoni indiani ho deciso di intervenire personalmente ed ho realizzato anch’io un importante esperimento col cibo: ho verificato che è possibile scofanarsi due porzioni e mezzo di lasagne e due di melanzane alla parmigiana senza avere neanche troppo appetito!

Chi ci tiene alla mortificazione della carne ora sa che a sua disposizione non c’è solo il digiuno: il colesterolo, per esempio, è un’alternativa molto più gioviale ed è quella che personalmente pratico e suggerisco1.

Riguardo quei famosi pasticcini incustoditi, cara Indie Travel, mica erano tanto incustoditi, come ricorderai c’era sempre una nonna o una mamma del laureando di vedetta sulla traiettoria del biscotto, pezzenti maledetti…

…mmm che fame, mo mando quell’altro a prendermi un panino da Burger King.2

Nella foto: il santone
inappetente di prima.

  1. Tra l’altro per digiunare avrete presto a disposizione l’eternità: mio nonno digiuna in pace dal 1986 e il santone indiano se lo beve lui con tutta l’India. []
  2. Grazie per il “quell’altro” (N.d.Esegeta). []