Crea sito

Articoli Taggati ‘Pagani’

Buon non-compleanno Gesù!

scritto da Profeta Incerto
Dic 25

Bue_Giuseppe

Che Gesù di Nazareth non è realmente nato il 25 dicembre ormai lo sanno anche i sassi, e se glielo chiedete si offendono pure.

Molti meno sanno che il 25 dicembre era festa già per una miriade di popoli antichi. I romani, per dirne una, festeggiavano il Dies Natalis Invicti Solis proprio il 25 dicembre.

Meno ancora sanno che siccome Giuseppe e Maria non hanno consumato, il loro matrimonio è nullo secondo l’attuale diritto canonico, quindi i genitori di Gesù erano una coppia di fatto.

Meno ancora sanno che Gesù, essendo nato da Dio e da donna umana, era solo un semidio, e per questo non sapeva volare.

Meno ancora sanno che c’è un messaggio segreto di Dio nascosto nella parola “NATALE sotto forma di acrostico. Il messaggio è

Non Aver Timore: Amami. LEterno.”

Prodigioso, vero?
Alcuni studiosi sostengono tuttavia che il messaggio esatto sia

Non Affannarti. Ti Attende Lucifero Egualmente.”

Al momento sono troppo sbronzo per pronunciarmi su quale sia1

Nella foto: San Giuseppe… No, cazzo… è che ho cercato
presepe + cornuto”. Vabbè, scusate, tutto quello spumante… Auguri.

  1. In questo punto il testo è interrotto perché il Profeta si è definitivamente abbioccato (N.d.Esegeta). []

Bestemmie trasversali

scritto da Profeta Incerto
Dic 22

Mictlantecuhtli

Il Premio Nobel per la pace 2009 Barack Obama definisce la bestemmia come “una congettura teologica audace espressa in forma ultrasintetica1

EVWAEH48PJAU invece è il claim token per Technorati, la cui pronuncia corrisponde casualmente a un’antichissima bestemmia azteca (Technorati, non EVWAEH48PJAU che invece non vuol dire un cazzo).

Al di là della valenza teologica la bestemmia è spesso un fastidio per gli amici cattolici. Molti di loro danno per scontato che Dio sia permaloso al punto da offendersi per quello che nel 99% dei casi è solo lo sbotto inconsapevole di un coglione, e sono convinti che si offenderà pure con loro se non si affrettano a mostrarsi indignati e risentiti.

Personalmente non credo che tutte le bestemmie siano di per sé infrazioni al Comandamento “non pronunciare il nome di Dio invano”. Quando io bestemmio, per esempio, spesso Dio mi dà ragione.

Ad ogni modo il Profeta Incerto – che è sempre alla ricerca di punti d’incontro affinché atei e cattolici possano vivere nel rispetto delle reciproche esigenze, nonostante oggi sia ubriaco – vi suggerisce un pratico sistema per ottenere la medesima qualità sensoriale della bestemmia atea senza tecnicamente bestemmiare!

Si tratta della bestemmia trasversale, che consiste nell’indirizzare i vostri strali non direttamente al VIP divino di turno ma a immaginari parenti laterali. Per esempio: Porco il cugino di Dio!… Funziona, ma non è una bestemmia. Mannaggia la sorella della Madonna!… Funziona, ma non è una bestemmia.

Andate dunque per le vie e salutate i vostri amici cattolici con questa novità, sono sicuro che apprezzeranno il vostro impegno per una spensierata coabitazione. Attendo i riscontri.

…Dio Cristo che nausea. (Dio Cristo non è una bestemmia, è rafforzativo).

Nella foto: Mictlantecuhtli, dio della Morte, il più bestemmiato dagli aztechi.
La sua somiglianza con Obama è del tutto casuale (certo, casuale, come no).

  1. Obama non si è mai sognato di dire una cosa del genere, non so come gli è uscita (N.d.Esegeta). []