Crea sito

Incubo di un Animalista

scritto da Profeta Incerto
Gen 22

Binario Morte

Se andate nel bosco e chiedete a Mamma Orsa vi dirà che tra le peggiori sorti che teme per i suoi figli Licia Colò viene prima dei bracconieri.

Io amo gli animali ma non sopporto gli animalisti, perché come tutti i fanatici sono fanatici.

Arrivo a dire che il fanatico animalista è potenzialmente un criminale, come quegli antiabortisti americani che uccidono i medici che praticano l’aborto. Quelli cioè che praticamente sono contrari all’aborto ma gli va bene l’omicidio1.

A sostegno della mia tesi propongo il seguente dilemma morale per animalisti.

Siete il manovratore di un treno che fila nella landa. Attraverso il parabrezza scorgete là in fondo, proprio in mezzo alle rotaie, un neonato abbandonato che piange disperatamente.

Vi gettate sul freno ma ahimé non funziona; e no, non funziona nemmeno ogni altra soluzione a cui state pensando. L’unica possibilità per salvare l’innocente è azionare una leva che farà deviare il treno su un binario laterale poco più avanti.

State per farlo quando vi accorgete che anche sull’altro binario c’è qualcosa. Stavolta non si tratta di un neonato bensì di un cagnolino: sì, un povero cucciolo di bastardino legato a terra che guaisce spaventatissimo.

Non c’è scampo: una delle due sfortunate creature dovrà morire maciullata dal treno, spetta a voi decidere quale, e pure alla svelta.

Che cosa fate?


Scopo del test, come i più savi di voi hanno già capito, è dimostrare che anche le zanzare hanno un’anima e che quindi le ritroveremo tutte in Paradiso.

Alcune interessanti variazioni sono:

a. Al posto del neonato c’è un fragile ponte che forse non reggerebbe il peso del treno;

b. Al posto del cucciolo di bastardino morbidoso c’è un cucciolo di Pitbull Anticristo Sterminatore Pluriassassino (di nome Fofi);

c. Al posto del cucciolo di bastardino c’è un neonato negro, ma qui sconfiniamo su tutt’altro tema.

Adesso inviate questo articolo a 10 vostri amici animalisti, o equivalentemente a Licia Colò.

Nella foto: mentre voi perdevate tempo a leggere questa didascalia
il treno ha tirato diritto. Così il cucciolo è salvo, e solo grazie a voi.
Da grande per sdebitarsi trasmetterà la piroplasmosi a vostro figlio.

  1. Che è un po’ come dire sono contrario alla caccia perciò gli uccellini li mangio vivi. []

Tags: , , , , , , , , ,

Categorie: Politica


6 Commenti a “Incubo di un Animalista”

  1. Mr. TambourineNo Gravatar ha detto:

    La foto è splatter ma fichissima.
    Io avrei salvato il treno, comunque.
    Rigorosamente la business class.

  2. nick the oldNo Gravatar ha detto:

    la soluzione migliore sarebbe che il ferroviere fosse analfabeta, miope un bel po’ e con una irrefrenabile pulsione a tirar tutte le leve che tocca.
    così non perde tempo a legger le didascalie, non vede nulla di strano sui binari e senza saperlo ammazza il bastardino.
    il neonato, miracolosamente sopravvissuto, da grande diventa un nazista dell’illinois, spara coscienziosamente a medici abortisti e parlamentari democratici, brucia allegramente negri e cinesi e sogna di sposare mel gibson (nessuno è perfetto).
    poi un giorno, a causa di una misteriosa malattia contratta osservando troppo da vicino un criceto sulla ruota, diventa miope un bel po’ (analfabeta lo era per diritto di nascita) e si fa assumere in ferrovia, con tutto quel che segue.
    perché la vita, a differenza degli animalisti, non ha pietà per nessuno, neanche per i criceti.

    disclaimer:
    nessun criceto è stato seviziato durante la scrittura di questa risposta.

  3. M.No Gravatar ha detto:

    Ma il treno è in orario o no?

  4. Profeta IncertoNo Gravatar ha detto:

    Mr. Tambourine, a onor del vèrro la foto è rubacchiata da internet, vi è stata aggiunta solo una strisciatina di colore per rallegrarla.

  5. ZardoNo Gravatar ha detto:

    Ma non si può passare col treno prima sopra al neonato e poi sopra al cagnolino? Non c’è la retromarcia nei treni?

  6. cinziaNo Gravatar ha detto:

    grande post. complimenti.

Lascia un Commento